Pubblicato il

Trenitalia, il controllo biglietti andrà alla Regione Lazio

ROMA- Atac si accorda con Trenitalia e Cotral per un piano annuale per rientrare dal debito di 47 milioni verso Trenitalia e la cessione del controllo sui biglietti alla Regione Lazio. L’obiettivo finale che intendono raggiungere le aziende citate è la riorganizzazione dell’intero sistema, attraverso: la cessione di una parte della gestione alla nuova Agenzia regionale per la mobilità, la quale si attiverà a partire dal gennaio 2016; l’incorporazione da parte del nuovo organismo della Pisana, del Centro di supervisione regionale di Metrebus, che si occuperà della bigliettazione e dei codici relativi ai titoli di viaggio, così come richiesto da Trenitalia e da Cotral.
Atac, Trenitalia e Cotral, responsabili di ben 7 linee di trasporto, del cui ticket usufruiscono 540 mila pendolari del Lazio, hanno raggiunto il loro accordo nella giornata del 27 ottobre. Il biglietto integrato per i trasporti di Roma e del Lazio sembra essere stato risparmiato. Il governatore Nicola Zingaretti dichiara: «Su Metrebus indietro non si torna. La Regione è in prima linea per l’innovazione del sistema e per aiutare i pendolari». «Dopo la minaccia da parte di Cotral e Trenitalia Lazio di abbandonare la partecipazione con Atac, cosa che avrebbe rappresentato un duro colpo per gli utenti, l’incontro fra Regione Lazio e Metrebus si e’ rivelato una tappa importantissima per la risoluzione positiva della questione. La Regione Lazio ha infatti trovato una prima intesa tra le tre societa’, volta innanzitutto a ripianare i debiti contratti da Atac, 47 milioni circa nei confronti di Trenitalia, e alla salvaguardia del biglietto integrato per i trasporti, cosa che mette a riparo circa 540 mila pendolari di tutto il Lazio. Ritengo tutto cio’ estremamente positivo, soprattutto in vista dell’imminente giubileo, che vedra’ riversarsi sulla capitale un numero cospicuo di turisti e pellegrini da ogni parte del mondo. Va dato atto alla giunta presieduta da Nicola Zingaretti di aver avviato tempestivamente un percorso volto alla salvaguardia dei pendolari, dei turisti, e dei molti lavoratori delle aziende in questione, con l’obiettivo dichiarato di ripianare i debiti e rendere piu’ efficiente e moderno il servizio di trasporto pubblico della nostra regione». Cosi’ in un comunicato il deputato del Pd, Andrea Ferro.

ULTIME NEWS