Pubblicato il

Agraria Tarquinia, giallo sulla spartizione dei seggi: errori nello statuto

Agraria Tarquinia, giallo sulla spartizione dei seggi: errori nello statuto

TARQUINIA – Giallo sulla spartizione dei seggi all’Università Agraria di Tarquinia. La prima composizione del consiglio, così come disegnata dall’ufficio elettorale centrale, prevede 10 seggi alla maggioranza e sei all’opposizione. Ma la distribuzione potrebbe subire una modifica alla luce di una ‘‘falla’’ contenuta nel nuovo statuto dell’ente che risulterebbe contradditorio nei commi 33 e 34 dell’articolo 10, non lasciando spazio a dubbi su come comporre l’assise. Dalla divisione iniziale – 10 alla maggioranza, con 5 seggi ai Moderati (Bacciardi, Montesi, Boni, Giorgi, Bellaterccia); 4 al Pd (Ciuferri, Centini, Santi e Ricci); uno a Impegno sociale (Scomparin) e 6 all’opposizione: con Manuel Catini, 2 a Idea e Sviluppo (Torresi e Fanucci), 2 a Rinnova (Tosoni e Guiducci) e uno a ‘’Catini Presidente’’ (Serafini) – con ogni probabilità si dovrà quindi arrivare ad una diversa composizione con nove seggi alla maggioranza e sette all’opposizione. A sollevare la questione è il centrodestra pronto ad affrontare anche questa ennesima battaglia (in essere ancora il ricorso al Tar per la modalità di presentazione delle liste di centrosinistra), ritenendo che l’esatta applicazione porterebbe ad un 9 a 7. La questione dovrebbe essere affrontata in sede di Commissione che dovrà analizzzare nel dettaglio le diciture discordanti dei due commi dell’articolo 10, dove in uno si parla di lista o liste vincenti e nell’altro solo di lista. Ma oggi pomeriggio si è già verificato il primo vivace scontro tra i due schieramenti, con la neo eletta amministrazione decisa a lasciare le cose come stanno.

ULTIME NEWS