Pubblicato il

Tvn, il sindaco Mazzola scrive a Ministero dell’Ambiente, Regione ed Enel

Tvn, il sindaco Mazzola scrive a Ministero dell’Ambiente, Regione ed Enel

Il primo cittadino di Tarquinia: «La modifica alle prescrizioni VIA devono essere concertate con tutti i territori che hanno firmato l’accordo quadro del 2008»

TARQUINIA – «Dopo aver appreso dai giornali locali la notizia della richiesta di modifica da parte del Comune di Civitavecchia delle prescrizioni VIA legate alla centrale di TVN, come sindaco di Tarquinia e presidente della Provincia di Viterbo, ho inviato una lettera di formale protesta al Ministero dell’Ambiente, alla Regione Lazio e all’Enel». Così Mauro Mazzola a poche ore dalla notizia del cambiamento delle prescrizioni Via dopo l’annuncio del sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino dell’ok della Commissione tecnica di verifica dell’impatto ambientale. La Commissione ha infatti espresso parere positivo alla sostituzione delle prescrizioni “non ottemperabili” per espresso parere delle autorità competenti. “Ogni modifica delle prescrizioni VIA non riguarda un solo Comune, ma interessa tutti i territori che hanno firmato l’accordo quadro del 2008 (relativo alle iniziative per la tutela della salute, dell’ambiente e lo sviluppo del territorio) e che hanno ripercussioni dovute alla presenza dell’impianto – tuona Mazzola – Ho già parlato con gli altri colleghi sindaci e tutti sono d’accordo nel non permettere che un atto, come la VIA, possa essere discusso e approvato a vantaggio di un solo componente del tavolo di concertazione istituito nell’accordo quadro del 2008. Protesteremo con tutte le nostre forze e in ogni sede deputata». «Il Comune di Civitavecchia ha forse trovato un modo efficace per non parlare di “compensazioni”? – conclude Mazzola – L’amministrazione, per avere la coscienza pulita, usa questo escamotage per ottenere fondi da Enel e rimettere a posto la città?».
 

ULTIME NEWS