Pubblicato il

Stipendi in pagamento, ma rimangono i problemi

Stipendi in pagamento, ma rimangono i problemi

Hcs e sot, botta e risposta tra Pd e Usb. Al di là del ritardo resta il fatto della mancata comunicazione

CIVITAVECCHIA – Saranno pagati fra oggi e domani gli stipendi ai dipendenti di Hcs e delle sot, che a questo punto non avranno le somme spettanti disponibili prima di lunedì. Al di là del ritardo, che rimane ovviamente un problema per i lavoratori della municipalizzate, resta il silenzio e l’assenza di comunicazioni in merito.

Come ha sottolineato anche il segretario dell’Ugl Fabiana Attig, rimarcando il fatto che “sono stati disattesi gli accordi – ha ricordato – che prevedevano come eventuali ritardi venissero comunicati per tempo”. ma così non è stato. Lo ha confermato anche il rappresentante dell’Usb Flavio Zeppa, spiegando di essere venuto a conoscenza del mancato pagamento dello stipendio soltanto questa mattina dai giornali, interessandosi subito per chiedere spiegazioni. “I problemi di contabilità e disorganizzazione – ha spiegato – non possono essere pagati dai lavoratori. E respingiamo le accuse generiche, pretestuose e mancanti di rispetto da parte del Pd, partito che spesso crea quei mostri e altre volte solleva sospetti sui sindacati, soprattutto quando non è stato capace di risolvere i problemi quando ha governato”.

Proprio il Pd, infatti, prendendo spunto dai mancati pagamenti degli stipendi, aveva puntato il dito contro i sindacati, parlando di un contesto di diffusa omertà diventato preoccupante. “In passato – hanno sottolineato – sindacati e lavoratori non lasciavano passare il benché minimo “errore” alle diverse amministrazioni comunali. La tutela dei lavoratori prima di tutto. Giustissimo, sebbene qualche volta tra la tutela dei lavoratori e la strumentalizzazione politica, il confine era labile. Attualmente, però, ne succedono di tutti i colori, ma il silenzio e l’omertà, di chi dovrebbe indignarsi e protestare, risultano imbarazzanti e sanno quasi di compromesso. Le condizioni di lavoro dei dipendenti delle società comunali non sono mai state più scadenti; complessivamente la qualità dei servizi ha certamente toccato il suo minimo storico nell’ultimo anno. I fornitori non vengono pagati. Adesso non vengono pagati nemmeno gli stipendi: neanche ci si prende la briga di informare i lavoratori. Insomma il peggio del peggio, ma nessuno protesta. C’è qualcosa di realmente strano. Il silenzio dei Sindacati è ingiustificato e ingiustificabile, in un contesto di scarsissima trasparenza nei rapporti, che già non va bene per definizione”.

 

ULTIME NEWS