Pubblicato il

Catini: «Il Pd di Mazzola, e non quello di Fioroni, è arrivato ultimo»

Catini: «Il Pd di Mazzola, e non quello di Fioroni, è arrivato ultimo»

TARQUINIA – «Mazzola e la matematica sono due cose completamente opposte».

La squadra di Manuel Catini – Lista Rinnova con Catini, Lista Catini Presidente e Lista Idea Sviluppo – fa i conti in tasca al sindaco Mauro Mazzola e al suo partito, il Partito democratico, ormai diviso in due.

«Il Pd di Mazzola, e non quello di Fioroni, – dicono Catini & Co. – è l’ultimo partito di questa competizione elettorale, il Sindaco se ne faccia una ragione. Inutile il tentativo demagogico di stravolgere le carte in tavola». 

«La conta algebrica e la sommatoria tra le forze di coalizione per salvare la faccia da una debacle non funziona; forse gli occorre un pallottoliere? – ironizzano dal centrodestra – Sono state vinte le elezioni presentando gravi irregolarità e per le quali siamo costretti a ricorrere alle vie legali per tutelare la cittadinanza e soprattutto a nostre spese. Gli statuti dell’Ente sono stati interpretati a vostro piacimento privandoci di un nostro consigliere eletto democraticamente dalla città; dovreste chiedere scusa e rispettare le leggi perché non siete autorizzati a stravolgere tutto quanto facendolo venire sempre a vostro favore». 
«Perché Mazzola si preoccupa così tanto di essere il primo partito? – domandano Catini & Co. – Caro sindaco le formuliamo noi la risposta: l’egemonia sta per finire perché finalmente tanta gente sta aprendo gli occhi non riconoscendosi più in questa vostra classe dirigente. Noi continueremo sulla scia dell’entusiasmo che ci è stato trasmesso dai cittadini aprendoci come sempre al dialogo e lavorando sodo per i prossimi impegni elettorali, sempre più convinti che cambiare si può». 
 

ULTIME NEWS