Pubblicato il

Lanciano oggetti dal Belvedere: tragedia sfiorata

Lanciano oggetti dal Belvedere: tragedia sfiorata

Auto finisce fuori strada per evitarli. Salvi conducente, moglie e figlia di pochi mesi. Carmelo Travaglia (Pd): «Mozione per posizionare telecamere di controllo» 

CERVETERI – È stata sfiorata a Cerveteri una tragedia stradale sotto la Rocca Antica.
Come si apprende dalle parole del consigliere Pd Carmelo Travaglia sono stati lanciati degli oggetti da parte di alcuni teppisti dal Belvedere.
Un veicolo, in transito sotto la Rocca, in via del Sasso, per cercare di evitare gli oggetti che cadevano dall’alto, ha sbandato con la sua auto mettendo a rischio la sua vita oltre a quella della moglie e della bambina di pochi mesi che viaggiavano con lui.
Fortunatamente la bimba era allacciata saldamente al sedile. Tanta paura per i genitori.
«In seguito a quanto successo, che ritengo essere a dir poco pericoloso – ha dichiarato Carmelo Travaglia – ho scritto e presentato una mozione che impegna il consiglio comunale di Cerveteri ad installare una o più telecamere per monitorare la zona del Belvedere e riuscire ad identificare  eventuali teppisti che la notte si “divertono” mettendo a rischio la vita degli altri».
Il consigliere Travaglia inoltre racconta di aver saputo da altri cittadini che non si tratterebbe della prima volta che dei teppisti si mettono a lanciare oggetti, sassi o altro dal Belvedere, fortunatamente senza aver mai fatto del male a quacuno.
Per ora sembrerebbe essere questo il primo incidente registrato.
Le telecamere potrebbero essere utili? Il consigliere democratico ne è convinto.
«Ho saputo dai cittadini che non è la prima volta che accade una cosa del genere – ha aggiunto il consigliere – e spero che l’installazione delle telecamere non solo aiuti a capire chi compie questi gesti a dir poco pericolosi,  ma funga anche da deterrente affinchè i ragazzi che amano ‘‘divertirsi’’ in questo modo ci pensino due volte prima di lanciare oggetti e mettere a rischio la vita altrui».
Un modo per far sentire i cittadini di Cerveteri più sicuri. Un suggerimento che potrebbe magari essere replicato in altre zone del territorio più remote e meno sicure.

ULTIME NEWS