Pubblicato il

Acquisto libri, la delibera diventa esecutiva

Acquisto libri, la delibera diventa esecutiva

 

S. MARINELLA – È diventata esecutiva la delibera che consente alle famiglie meno abbienti di fare richiesta di un contributo per l’acquisto dei libri di testo. L’assessore Cucciniello infatti è voluta venire incontro ai cittadini soggetti a particolari condizioni economiche, dandogli la possibilità di recepire un fondo per l’acquisto di libri scolastici delle scuole di secondo grado, ma dovranno compilare il modulo di domanda, facendo richiesta presso l’ufficio pubblica istruzione o scaricarlo dal sito istituzionale del Comune. Possono fare domanda di rimborso quelle famiglie che hanno un indicatore della situazione economica entro i 10.600 euro. Per ottenere il contributo, i richiedenti, dovranno allegare alla domanda la fattura dei libri acquistati, la documentazione Isee e un documento di riconoscimento. Le domande dovranno essere presentate entro il 25 novembre. Dagli uffici comunali fanno sapere che non saranno accettati gli scontrini fiscali emessi dalla libreria dove sono stati effettuati gli acquisti, in quanto come fatto osservare dall’Agenzia delle Entrate, da essi non è possibile stabilire la natura e la tipologia del bene acquistato, ne se il beneficiario dei sussidi in questione sia lo stesso che ha materialmente sostenuto le spese. Gli uffici fanno inoltre sapere che l’entità del contributo sarà determinato dalla Regione Lazio in base al numero delle domande presentate e ritenute ammissibili. I contributi saranno materialmente erogati solo dopo che l’ente regionale avrà provveduto a trasferire i fondi al Comune di Santa Marinella. Una iniziativa lodevole in quanto destinata alle famiglie meno abbienti che ogni anno si devono sobbarcare di una spesa non indifferente per mandare i propri figli a scuola. Il costo dei libri di testo costringe i genitori degli studenti a sacrifici non indifferenti, per consentire ai propri figli di studiare ed è obbligo degli enti locali sostenere queste persone a consentire l’istruzione dei suoi cittadini.
Gi.Ba.

ULTIME NEWS