Pubblicato il

Civitavecchia-Orte: le parlamentari del territorio ribadiscono il sì

Civitavecchia-Orte: le parlamentari del territorio ribadiscono il sì

CIVITAVECCHIA – “Rimango francamente allibita di fronte alle remore sollevate, a volte in modo pretestuoso, contro il completamento della Civitavecchia-Orte: parliamo di un’opera dall’importanza fondamentale e strategica per lo sviluppo del territorio, sia per il futuro del porto che potrebbe incrementare il traffico merci, sia per la qualità della vita delle persone che ogni giorno si spostano verso Viterbo o l’Umbria, e più in generale per lo sviluppo del territorio”.‎ Lo ha ribadito il parlamentare del Pd Marietta Tidei, ricordando come sia il Governo che la Regione Lazio si sono già pronunciati in senso favorevole per la realizzazione di questa opera e tanti soldi sono già stati spesi. “Ostacolare questo percorso – ha aggiunto Tidei – significa gettare alle ortiche un’occasione di sviluppo e di crescita. Quando si è animati da furore ideologico si rischia di rimanerne accecati: fosse per qualcuno evidentemente dovremmo ancora viaggiare sui carri trainati dai buoi, ma la realtà è un’altra e non si può prescindere da essa. Le grandi opere infrastrutturali rappresentano un’occasione e non devono essere demonizzate: mi auguro che chi ha a cuore le esigenze e i bisogni dei cittadini possa comprendere questo ragionamento ed evitare di strumentalizzare situazioni che invece richiederebbero una maggiore responsabilità”.

È poi Marta Grande a sottolineare quella che è la posizione ufficialmente assunta dal Movimento Cinque Stelle che in aula si espresse favorevolmente sullo stanziamento dei fondi necessari alla realizzazione definitiva dell’opera.
“Di altra natura – ha sottolineato – è stata invece la valutazione relativa alla realizzazione dell’autostrada Orte-Mestre, che, attraversando metà del paese, venne valutata come ambientalmente impattante oltre i limiti sostenibili, ragion per cui si ritenne doveroso presentare una mozione in cui furono esternate nel dettaglio tutte le nostre perplessità: il Movimento si dichiarava infatti in linea col giudizio espresso dalla Commissione Europea che, de facto, escludeva il “corridoio tra gli interventi infrastrutturali e intermodali considerati strategici per lo sviluppo delle vie di comunicazione in Europa”. Credo, quindi, che su questa vicenda la posizione del Movimento sia sufficientemente chiara. Sarà però giusto ricordare quanto l’impegno ambientale sia una colonna portante del nostro pensare ed agire, cui però deve unirsi il giusto senso pratico indispensabile – ha concluso l’onorevole Grande – per la realizzazione della buona politica. È evidente a tutti, infatti, quanto la conclusione della tratta Civitavecchia-Orte abbia ha una vitale importanza strategica per la logistica della nostra città e per lo sviluppo dell’economia cittadina, soprattutto in una fase – come quella attuale – in cui Civitavecchia attraversa un momento particolarmente difficile”.

ULTIME NEWS