Pubblicato il

Discarica abusiva su un terreno agricolo: due denunce

Discarica abusiva su un terreno agricolo: due denunce

Ancora un intervento dei Carabinieri di Tarquinia in località Farnesiana, al confine con Civitavecchia. Il consigliere regionale Silvia Blasi: «Il terzo sequestro in soli 15 giorni»

TARQUINIA – E tre. In soli 15 giorni i Carabinieri della stazione di Tarquinia hanno sequestrato ben tre discariche abusive allestite sul territorio di Tarquinia. I militari del luogotenente Stefano Girelli, a conclusione di una serie di accertamenti ed indagini scaturite dalla denuncia querela presentata dal consigliere regionale Silvia Blasi, hanno infatti denunciato in stato di libertà due persone, di 53 e  61 anni, che ricoprono cariche ufficiali all’interno di un consorzio per la raccolta dei rifiuti del luogo, per concorso nella realizzazione di una discarica di rifiuti abusiva. In particolare, i militari del luogotenente Girelli hanno accertato il compostaggio di rifiuti non pericolosi su di un terreno agricolo di proprietà di un 80enne del luogo, procedendo a sottoporre a sequestro preventivo il fondo stesso per permettere poi i rilievi del caso.  Nella denuncia, la consigliera Blasi ipotizza proprio un presunto reato ambientale causato dallo sversamento di terra mista a rifiuti a prevalente componente plastica, su un terreno agricolo situato in località Farnesiana, a Tarquinia, al confine con Civitavecchia. «In questa fascia di territorio tra l’Olivastro e la Farnesiana – commenta Silvia Blasi – è già il terzo sequestro che mettono in atto i Carabinieri di Tarquinia a tutela del territorio agricolo locale, nell’arco temporale di 15 giorni. Ciò è testimonianza, anche nelle nostre zone, del frequente intreccio tra traffico/gestione rifiuti ed illegalità». L’informativa dei Carabinieri, con gli atti del sequestro, sono stati inviati all’autorità giudiziaria competente che provvederà ora ad assumere le decisioni del caso. 

 

ULTIME NEWS