Pubblicato il

Ridotta la pena per Falcioni

Ridotta la pena per Falcioni

Decisione della Corte d’Appello di Roma. Da 20 a 16 anni di reclusione per l’ex fidanzato di Chiara Insidioso accusato di tentato omicidio. Malore in aula per il padre della ragazza

CERVETERI – Clamoroso colpo di scena sul caso Chiara Monda. 
È stata infatti ridotta a 16 anni di reclusione la pena per Maurizio Falcioni, l’operaio trentacinquenne accusato di aver massacrato di botte la compagna Chiara Insidioso Monda, allora 19enne.
È quanto stabilito dalla Corte d’Appello di Roma, che ha così ridotto di quattro anni la pena già stabilita dai giudici, dal gup Giacomo Ebner, in abbreviato.
Inevitabile per il padre di Chiara, Maurizio, avvertire un malore dopo aver ascoltato la sentenza di riduzione di pena ed essere quindi trasferito con l’ambulanza del 118 al pronto soccorso più vicino.
Senza parole anche Danielle, la madre, ancora sotto shock per quanto appreso.
Falcioni, accusato di tentato omicidio e maltrattamenti, nel febbraio del 2014 ha ridotto in fin di vita la compagna, riducendola in coma per oltre 11 mesi. Chiara è attualmente ricoverata nell’ospedale Santa Lucia a Roma.
Quella notte le venne sfondato il cranio, successivamente ricostruito con una placca e che solo ora inizia ad essere ricoperto dai capelli. 
Chiara ha inoltre completamente perso l’uso della parte destra ed è attraversata da continui spasmi e complicanze respiratorie.

ULTIME NEWS