Pubblicato il

«È necessario portare avanti il lavoro, per questo abbiamo scelto di dividere le funzioni»

«È necessario portare avanti il lavoro, per questo abbiamo scelto di dividere le funzioni»

Il sindaco Augusto Battilocchio ha illustrato la sua scelta in una riunione con i sindacati

ALLUMIERE – Si è svolta mercoledì pomeriggio nell’aula consigliare, la riunione convocata dal sindaco di Allumiere, Augusto Battilocchio, nella quale il primo cittadino e la giunta comunale si sono seduti al tavolo di concertazione con le rappresentanze sindacali dopo la bufera scoppiata nei giorni scorsi riguardante la scelta dell’amministrazione comunale di dividere il posto da funzionario del terzo e quarto settore tra due impiegati che diverranno due figure apicali. All’incontro era assente «giustificata» solo la Cgil, era presente in veste di vice segretario comunale Angelo Regnani (anche capo settore). Il sindaco nel suo intervento introduttivo ha ripercorso le trattative degli ultimi sei mesi con due incontri a maggio e altri due a giugno e poi a luglio, uno a settembre, uno a ottobre e poi quello del quattro novembre: «Solo una volta era presente Napoleoni della Uil, – spiega Battilocchio – e quindi ho fatto notare che in tutti i verbali era preannunciata questa situazione che si presenta a causa dei pensionamenti e del contemporaneo divieto di assumere personale, nonché dal fatto che non sono ancora aperte le graduatorie dell’ex Provincia di Roma. Purtroppo abbiamo carenze d’organico tra gli  amministrativi e la vigilanza. Non possiamo tergiversare e aspettare troppo, abbiamo bisogno di portare avanti le situazioni, le pratiche e quindi abbiamo scelto questa formula di dividere le funzioni e l’indennità della funzionaria che è andata in pensione a due dipendenti comunali. Abbiamo ribadito che è una situazione a tempo e che speriamo di trovare nel frattempo una soluzione. Ho poi spiegato a chiare lettere che non è stata assolutamente una scelta clientelare». Il rappresentante della Uil Fpl Napoleoni ha però ribadito che la scelta non è stata corretta. (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS