Pubblicato il

Asl per le carceri: si punta sulla salute orale

Asl per le carceri: si punta sulla salute orale

CIVITAVECCHIA – Partito il progetto di educazione alla salute orale nelle carceri. L’Asl Roma f, grazie all’impegno del Direttore generale dottor Giuseppe Quintavalle, ed ai direttori degli Istituti penitenziari di Civitavecchia, la dottoressa Patrizia Bravetti e la dottoressa Rosella Santoro, ha dato il via al progetto di prevenzione primaria ‘’Oltre, sorridi alla prevenzione’’. Il primo obiettivo è la creazione e la successiva preparazione di un team che abbia la giusta sensibilità alle manovre di igiene ed all’educazione alla salute orale attraverso la formazione dei Cargivers, che non necessariamente devono essere professionisti del settore, ma anche i classici operatori come la Polizia Penitenziaria, gli Infermieri Professionali, gli Operatori Sanitari , i Volontari, gli Assistenti alla Poltrona, i Medici di medicina generale ed i Medici specialisti. Un altro importante obiettivo è quello della sensibilizzazione dei detenuti sull’importanza di una corretta igiene orale, anche per prevenire più gravi patologie infettive, e passare dall’esercizio di cure odontoiatriche in fase di emergenza-urgenza ad una esigenza personale ‘’di sorriso’’ con propensione naturale ad eventuali richieste di cura specifica. Per questo i reclusi , partendo proprio dal loro ambiente e dalla loro quotidianità, con un semplice spazzolino e del dentifricio, possono presentarsi in ambulatorio con una bocca già igienizzata ed in buono stato. Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione Cassa di risparmio di Civitavecchia e da donazioni di aziende.

ULTIME NEWS