Pubblicato il

De Paolis chiede una commissione speciale d'indagine sull'interporto

De Paolis chiede una commissione speciale d'indagine sull'interporto

CIVITAVECCHIA – Il consigliere comunale del Nuove centrodestra Sandro De Paolis chiede che venga istituita una commissione speciale di indagine per fare chiarezza su tutto quello che ruota attorno al presente e al futuro dell’interporto. L’interrogazione urgente verrà portata al consiglio comunale in programma domani mattina all’aula Pucci. Il consigliere prende spunto dalle notizie uscite in questi giorni di presunti interessi della Geochem Logistics srl, riferibile al gruppo Seasif, per sottolineare la necessità di fare un punto sull’intera vicenda. “Il Comune di Civitavecchia – ha ricordato De Paolis – è titolare della concessione e dei poteri e facoltà ad essa connessi con obbligo quindi, di vigilanza, indirizzo e controllo sui processi che vedono coinvolto un bene pubblico, anche a fronte di possibili ricadute sociali”: Certo, bisognerà attendere questi giorni per conoscere l’esito delle offerte per la cessione della partecipazione della fallita Interporto di Roma Piattaforma Logistica di Civitavecchia srl nella Icpl srl. Ma intanto, secondo il capogruppo Ncd, non bisogna perdere tempo. “Sono in corso procedure di evidenza pubblica per la vendita della società concessionaria e dunque, di fatto – ha evidenziato – il trasferimento della concessione ad altro soggetto, di cui non si conoscono progettualità e scopi. La nostra città, a causa del difficile momento economico, sta vivendo un aumento esponenziale della crisi occupazionale con perdita di posti di lavoro e conseguente forte impoverimento delle famiglie”. E la piattaforma logistica, mai decollata ed anzi ancora in fase di stalle, avrebbe potuto rappresentare un volano per l’economia del territorio: ma così finora non è stato. Con De Paolis che chiede anche al Comune di farsi garante, come dovere dell’ente, dei circa 50 lavoratori attualmente impiegati presso l’Interporto.

ULTIME NEWS