Pubblicato il

Pascucci: "Tidei smentito da Franceschini"

CERVETERI – Pietro Tidei attacca Pascucci e il sindaco di Cerveteri non esita a replicare. Anzi sì, questa volta il tempo per rispondere il primo cittadino di Cerveteri se lo è preso scegliendo di far parlare i fatti. In una recente intervista ad un quotidiano locale, infatti, Pietro Tidei aveva dichiarato che «mettendo a confronto Ladispoli con Cerveteri, la città etrusca che ha potenzialità incredibili, di fatto ristagna in una gestione quotidiana priva di qualsiasi capacità strategica e di sviluppo da parte dei propri amministratori».
Una dichiarazione, quella di Tidei, fatta appena quattro giorni prima l’ufficializzazione da parte del ministro Dario Franceschini e il presidente Nicola Zingaretti della permanenza della Kylix e del cratere di Eufronio a Cerveteri.

«Con un tempismo molto poco azzeccato – ha dichiarato il sindaco Pascucci – Pietro Tidei (ex onorevole, ex sindaco. Ex, insomma) ha criticato fortemente il lavoro svolto dalla nostra Amministrazione sul tema del turismo e del rilancio del territorio».
«D’istinto – continua Pascucci – avrei voluto rispondergli fornendo dati e numeri delle presenze turistiche negli ultimi tre anni, o ricordandogli che siamo stati ospiti in decine di convegni in tutta la penisola (compreso, tra gli altri, un intervento all’EXPO di Milano proprio nel Padiglione Italia). Siamo stati invitati per raccontare i nostri successi nella valorizzazione del patrimonio perché siamo considerati un esempio virtuoso. Ma proprio il giorno successivo alle dichiarazioni di Tidei, è stato direttamente il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini , e poi il Governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti a fornire una risposta chiara e inequivocabile con la decisione di lasciare a Cerveteri, per sempre, i due capolavori di Eufornio (caso unico nella storia italiana)».
«Aproposito di conoscenza del territorio – conclude il sindaco  Pascucci –  Pietro Tidei ha anche detto che avrò poche speranze di essere eletto nel 2016. Bene, anche perché a Cerveteri si voterà nel 2017».

ULTIME NEWS