Pubblicato il

«Per anni le Istituzioni hanno permesso che si creasse un ingiustificato e odioso precariato tra i docenti»

«Per anni le Istituzioni hanno permesso che si creasse un ingiustificato e odioso precariato tra i docenti».
Si legge nella lettera inviata dal premier Matteo Renzi ai 50mila professori neoassunti, pubblicata nella enews.
«Essere considerati pacchi postali da spedire in varie zone della provincia e attendere le convocazioni di fine agosto come un rito umiliante e angoscioso. So quanto per molti di voi tutto ciò sia stato vissuto come una profonda ingiustizia: impossibile del resto apprezzare uno Stato che rende precario il lavoro più importante, quello di insegnante. Le cose sono cambiate», sottolinea il premier.
«Gentile Professoressa, gentile Professore, La ringrazio per aver accettato la proposta che il Ministero Le ha formulato ieri. Benvenuta nella comunità delle donne e gli uomini che lavorano a tempo indeterminato per lo Stato. Le faccio i migliori auguri, a nome mio personale e a nome di tutto il Governo», si legge nell’incipit della lettera del premier ai 50mila docenti neoassunti». (Adnkronos)

ULTIME NEWS