Pubblicato il

Biblioteca: si lavora all’esterno

Biblioteca: si lavora all’esterno

Procede l’opera di restyling della struttura. Conclusi gli interventi all’interno. L’assessore Bronzolino fiducioso: «Ci auguriamo che la società rispetti i tempi stabiliti»

SANTA MARINELLA – Terminati i lavori all’interno, gli operai della ditta che sta effettuando le opere di ristrutturazione della biblioteca comunale, sono passati alla realizzazione degli interventi sull’esterno.

Da ieri infatti gli addetti della società che ha in appalto i lavori stanno predisponendo i materiali da collocare nelle rispettive parti di competenza per concludere il cantiere, lavori che riguardano la scala esterna, le inferriate e la pavimentazione.

L’assessore ai Lavori pubblici Raffaele Bronzolino non si sbilancia sulla data di consegna alla città della biblioteca, ma si dice fiducioso che la società rispetti i tempi stabiliti e possa terminare l’opera prima della fine dell’anno. “L’impresa che si era aggiudicata il primo appalto e che aveva dato il via al cantiere – diceva Bronzolino qualche giorno fa – dopo alcuni mesi è fallita lasciando molto materiale nel deposito che era stato bloccato dal curatore fallimentare.

Tra il materiale c’erano i i cristalli delle porte principali che hanno un costo sostenuto. Per evitare altre spese per il Comune, io ho cercato di trovare un accordo con il curatore fallimentare e finalmente il giudice ha accolto con favore la nostra proposta, ecco perché si sono allungati i tempi di consegna. Riavendo indietro il materiale abbiamo risparmiato almeno centomila euro. Abbiamo inoltre fatto un bando di gara di 80 mila euro per gli arredi”. Una volta conclusa, la città avrà a disposizione una biblioteca, che conta al piano terra un front office con un’ampia sala di circa novanta metri quadrati che sarà utilizzata anche come aula convegni e dove continueranno a svolgersi le sedute del consiglio comunale. Il primo piano ospiterà un’altra ampia sezione bibliotecaria per lo studio e la lettura e sarà inoltre recuperata e messa in sicurezza anche la copertura dell’edificio, la quale potrà essere utilizzata per le conferenze esterne e la presentazione di libri. I tre piani saranno collegati da un’unica scalinata e da un ascensore.

Gi.Ba

ULTIME NEWS