Pubblicato il

Giallo sulla nomina del nuovo segretario

Giallo sulla nomina del nuovo segretario

Susanna Calandra incaricata con decreto del sindaco Paliotta subito dopo revocato per un ‘‘errore materiale’’. Intanto però sono stati approvati ben 12 atti a sua firma

LADISPOLI – Il Comune di Ladispoli è senza un segretario comunale? È questa la domanda che ci si sta ponendo da quando, giovedì nel pomeriggio, è stato revocato il consiglio comunale previsto per la stessa giornata. La situazione sembrerebbe essere la seguente: dopo le dimissioni volontarie del segretario generale, l’avvocato Luigi Annibali, il decreto del sindaco, numero 50 dell’11 novembre, individuava nella dottoressa Susanna Calandra la figura nel nuovo segretario comunale che avrebbe dovuto sostituire il dottor Annibali. Ma nello stesso giorno, con il decreto numero 51, è giunta la revoca della candidatura per un ‘‘errore materiale’’, in quanto «non sono state consegnate alla segreteria del sindaco altre candidature pervenute». Si richiedono dunque nuove valutazioni dei curricula.

Nulla di grave, di per sé, se non fosse che nel frattempo sono stati approvati 12 atti, diversi dei quali firmati dalla stessa dottoressa Calandra (nonostante la revoca del decreto sindacale di individuazione e alcuni successivamente al decreto di revoca) e uno da un responsabile di area nominato ‘‘vicesegretario per la data odierna’’. Ci si chiede, dunque, se sia stato fornito un adeguato controllo di regolarità amministrativa sulla conformità dell’azione amministrativa a leggi, statuto e regolamenti.

Una nota critica sulla vicenda è apparsa sulla pagina Facebook di Fabio Bitti, esponente del gruppo politico ‘‘Società Civile per Ladispoli’’, che ha scritto: «Ancora mistero sulla nomina del segretario comunale successore di Annibali: in data 11 novembre il sindaco Paliotta nomina Susanna Calandra e il giorno stesso ci ripensa e revoca la nomina. Di fatto dopo Annibali non c’è segretario, unico garante della legalità degli atti dell’ente comunale. E tutte le delibere approvate? Sono tutte nulle?».

ULTIME NEWS