Pubblicato il

Interporto, Comune combattuto e sindacati preoccupati

Interporto, Comune combattuto e sindacati preoccupati

CIVITAVECCHIA – Revocare la concessione o sperare che vi sia un nuovo soggetto in grado di garantire l’occupazione e rilanciare la piattaforma logistica? È questa la domanda a cui, in questi giorni, dovrà necessariamente dare una risposta il sindaco Antonio Cozzolino. Perché l’ipotesi di revocare la concessione, avanzata già da qualche settimana in considerazione dei dubbi sull’acquisto delle quote, con il fallimento intervenuto e la procedura competitiva che si chiuderà a giorni, con le buste aperte giovedì scorso e la possibilità, entro dieci giorni, di rilanci. Il rischio è di incappare in problemi qualsiasi mossa venga compiuta. E lo sanno bene anche i sindacati, con i quali il Sindaco si è incontrato ieri sera e che si sono detti preoccupati, in modo particolare, del mantenimento dei livelli occupazionali. Si parla di 46 persone che, con la revoca della concessione, saranno senza lavoro; ma non è altrettanto certo che il nuovo soggetto economico garantirà la stessa occupazione. E se si revocasse la concessione, procedendo con un bando, c’è da sperare almeno che qualcuno risponda all’appello, parlando di una struttura che negli anni non è mai riuscita a decollare.
Il Sindaco adesso incontrerà il curatore fallimentare Angelo Novellino ed il giudice che si occupa della procedura, per avere garanzie e cercare di capire come procedere in questa intricata vicenda con tanti dubbi per il futuro.

ULTIME NEWS