Pubblicato il

Fiaccolata di solidarietà per le vittime del terrorismo

Fiaccolata di solidarietà per le vittime del terrorismo

Il Pd invita tutti a partecipare. Domani veglia di preghiera organizzata dalla comunità di Sant'Egidio. Minuti di silenzio e riflessione anche nelle scuole

CIVITAVECCHIA – Dopo la tragedia di Parigi ed il venerdì sera di sangue che ha colpito al cuore l’Europa tutta, oggi è il giorno della riflessione. E anche Civitavecchia ha voluto dare il proprio contributo.

Diverse le iniziative nelle scuole, come era spontaneo che fosse ma anche su indicazione del ministro dell’Istruzione Giannini, che ha chiesto di “dare una risposta educativa e culturale ai fatti gravissimi”; si è passati dal minuto di silenzio all’ora di riflessione, fino all’assemblea con “Imagine” di sottofondo.  

La Comunità di Sant’Egidio ha organizzato invece per domani alle 20 alla chiesa di Santa Maria dell’Orazione e Morte una veglia di preghiera in memoria delle vittime degli attentati di Parigi. Saranno ricordati i nomi di ognuna delle vittime e per ognuno sarà accesa una candela. “Invitiamo la cittadinanza e le autorità cittadine a partecipare – ha spiegato il responsabile Massimo Magnano San Lio – uniti nel dolore riapriamo l’Europa alla speranza, per dire no al terrore e a chi vuole distruggere la convivenza”.

Con uno spirito simile il Pd ha promosso per giovedì sera alle 19 una fiaccolata di solidarietà per il popolo francese. “È tempo che il coraggio prevalga sulla paura – hanno spiegato – ritroviamoci tutti, partiti, sindacati, associazioni e cittadini, a piazza Fratti per esprimere la nostra vicinanza al popolo francese”. Sinistra Ecologia e Libertà ha già garantito la propria presenza. “Un’occasione importante – hanno spiegato dal partito – per rilanciare il tema della pace e della nonviolenza che, al di là delle differenze, deve mobilitarci unitariamente, come sta avvenendo in queste ore e con grande dignità,  l’intera Francia”.

“Dopo i terribili fatti di Parigi in tanti mi hanno chiesto un commento o un’opinione. Non voglio esprimere i miei pensieri su argomenti tanto delicati sui social network – ha spiegato il sindaco Antonio Cozzolino – anche perchè servirebbe una discussione approfondita per non essere superficiali o qualunquisti. E temo che “la macchina delle strumentalizzazioni” potrebbe mettersi in moto per alzare un inutile vespaio. Mi limito a ricordare due valori che dovrebbero essere il filo conduttore di tutta l’umanità: la solidarietà, per tutte le vittime innocenti di tutte le guerre, e la pace, senza la quale non riusciremo mai a costruire un mondo migliore”.

ULTIME NEWS