Pubblicato il

Fiumaretta: Menditto difende, Tidei va all'attacco

Fiumaretta: Menditto difende, Tidei va all'attacco

CIVITAVECCHIA – «Questa è una riqualificazione e un recupero urbano e produttivo sostenibile, proprio come previsto dal nostro programma». È questa la risposta di Dario Menditto, presidente della Commissione ambiente e consigliere comunale Cinque stelle, alle accuse mosse in questi giorni  sul progetto riguardante Fiumaretta. «È vero quanto dicono, vogliamo che sia realizzato un albergo ed un polo di convergenza turistica, ma si dimenticano di sottolineare che tutto ciò non avverrà in un’area di elevato impatto ambientale – continua Menditto – ma su un suolo in gran parte impermeabilizzato da asfalto ed altri inerti». Menditto grida alla strumentalizzazione e difende il progetto senza cedere di un passo.

Ma dal Pd arrivano altre accuse e vengono sollevati dubbi: «L’assessore Pantanelli, che in 18 mesi non ha concesso neppure un permesso per costruire una villetta, promuove un’opera da 80mila metri quadrati su un terreno intriso di veleni – Marietta Tidei punta il dito contro l’operato dei pentastellati – e garantisce che in cinque mesi partiranno i lavori. Perché tanta fretta? I termini di gara sulla scelta della Sgr, scadono il 27 novembre, ma da quanto affermato in conferenza stampa, l’Amministrazione sembra già conoscere anche chi sarà a realizzare il complesso turistico commerciale, dimostrando un atteggiamento assai più flessibile e aperto di quello avuto con i normali cittadini e con molti esercenti, costretti a smontare i dehor e ancora senza soluzione. Il progetto, nell’area dell’ex centrale di Fiumaretta, va in una direzione che non mi consente di esprimere soddisfazione».  Menditto grida alla strumentalizzazione e difende il progetto senza cedere di un passo.

ULTIME NEWS