Pubblicato il

Cubano residente a Cerenova uccide la fidanzata per gelosia

Cubano residente a Cerenova uccide la fidanzata per gelosia

CERVETERI – Prima uccide la compagna sparandole alla testa poi chiama la Polizia. Il cubano Joandris Medina Nunez, da circa due anni residente a Cerenova vicino a Civitavecchia, accecato dalla gelosia ha aggredito a Roma la sua ragazza, una estetista di 23 anni. La giovane abitava con i genitori nella zona periferica di via Collatina. L’assassino è invece arrivato da Cuba due anni fa e da allora va e viene dal suo Paese. Non ha un lavoro, ma dispone di una certa quantità di denaro, a quanto sembra a seguito del risarcimento ricevuto per un incidente. Il rapporto tra i due ragazzi era iniziato ad aprile scorso, secondo quanto accertato, ma si erano già lasciati e ripresi più volte. Nunez pensava che la compagna avesse un’altra storia. Per lui era diventata un’ossessione quella ragazza romana che faceva l’estetista: pensava che lo tradisse e per quello domenica notte si è recato nel locale di Testaccio, zona della movida a Roma, sapendo di trovarla. Voleva parlare, chiedere spiegazioni. L’ha invitata ad uscire, ma in macchina aveva una pistola e quando sono usciti insieme e sono entrati in auto, dopo un diverbio le ha sparato a bruciapelo alla testa, uccidendola. Yoandris Medina Nunez ha poi guidato per poche centinaia di metri con il cadavere della compagna accanto ed è arrivato sul Ponte Marconi, ha chiamato il 113. «Ho ucciso la mia fidanzata», ha detto all’operatore, aggiungendo le coordinate per essere trovato. Gli agenti del commissariato Esposizione sono andati ad arrestarlo. Ieri è stato interrogato dal pm della procura di Roma Edoardo De Santis. E’ accusato di omicidio volontario. Nell’auto è stata rinvenuta la pistola calibro 7,65 con matricola abrasa con cui ha ucciso. Un’arma illegale, gli investigatori devono stabilire come se la sia procurata.

ULTIME NEWS