Pubblicato il

Nuova Zelanda, è morto Jonah Lomu leggenda All Blacks

È morto stamattina a 40 anni ad Auckland il rugbista neozelandese Jonah Lomu, leggenda degli All Blacks. La sua morte è stata confermata dall’ex medico degli All Blacks John Mayhew. «È stato del tutto inaspettato. Jonah e la sua famiglia erano tornati dal Regno Unito la scorsa notte e improvvisamente è morto ieri mattina», ha spiegato il medico a TV3 News. La notizia è stata poi confermata dalla Federazione di rugby della Nuova Zelanda (Nzrfu). Lomu ha sofferto per anni di una malattia renale chiamata sindrome nefrosica, diagnosticata nel 1995, ed ha subito un trapianto di rene nel 2004. Ma non è chiaro se sia questo il motivo della sua morte.
Il campione neozelandese era stato sottoposto a dei trattamenti di dialisi durante la sua visita in Gran Bretagna, dove aveva lavorato come portavoce della Heineken durante la Coppa del Mondo di Rugby. Lomu, considerato uno dei migliori giocatori della storia del rugby, ha giocato 73 partite con la nazionale neozelandese, dal suo debutto nel 1994 contro la Francia a Christchurch. Era il più giovane giocatore a far parte degli All Black quando ha esordito a 19 anni. Si è ritirato nel 2002 a causa dei suoi problemi di salute. Con la sua enorme potenza ha segnato un’epoca nel rugby al punto che era considerato la prima superstar globale del suo sport.

ULTIME NEWS