Pubblicato il

Operazione anti terrorismo nel centro del quartiere parigino di Saint Denis

Si è concluso oggi pomeriggio il blitz della polizia francese nel covo dei jihadisti, nel centro di Saint Denis, a 800 metri dallo Stade de France. Lo hanno reso noto i media francesi, precisando che proseguono le operazioni di messa in sicurezza. L’obiettivo era il belga Abdelhamid Abaaoud, la presunta mente degli attentati di Parigi. Durante l’assalto sono morti 2 terroristi e 7 persone sono state arrestate, secondo l’ultimo bilancio. A specificarlo il procuratore di Parigi François Molins e il ministro degli Interni Bernard Cazeneuve il quale, in precedenza, aveva affermato che «Non ci sono sospetti in fuga». Molins ha ricostruito il blitz, sottolineando che in un primo momento sono state arrestate tre persone. Successivamente una donna si è fatta saltare in aria azionando la sua cintura esplosiva, quindi le forze dell’ordine hanno arrestato altri due sospetti che si nascondevano sul posto. Alla fine dell’operazione il corpo senza vita di un altro terrorista – raggiunto da proiettili – è stato trovato. Infine altre due persone sono state arrestate: si tratta dell’uomo che ha fornito l’appartamento ai terroristi e di una sua conoscenza. Al momento non può essere ancora comunicata l’identità dei sospetti coinvolti nel blitz, ha tenuto a chiarire il procuratore, senza confermare dunque la presenza sul posto del presunto obiettivo di Abaaoud. I sospetti avrebbero progettato un attacco al quartiere de La Défense, a Parigi. La donna che si è fatta esplodere sarebbe la cugina di Abaaoud. Lo riferiscono alcuni media francesi, precisando però che ancora non sono arrivate conferme dalle autorità francesi. La polizia, hanno riferito alcune fonti, aveva messo la donna, sospettata di garantire protezione ad Abaaoud, sotto sorveglianza «diversi giorni fa». Si tratta della prima donna kamikaze che si fa saltare in aria in Francia. Sono state intercettazioni telefoniche a portare le teste di cuoio francesi a Saint Denis, la località a nord di Parigi dove all’alba di martedì mattina è scattato il blitz. Dall’esame di conversazioni telefoniche è emersa una pista che portava ad Abdelhamid Abaaoud, considerato come l’ideatore degli attacchi di Parigi, che avrebbe potuto trovarsi all’interno dell’appartamento. (Adnkronos)

ULTIME NEWS