Pubblicato il

Manutencoop: per l'Ugl serve unità

Manutencoop: per l'Ugl serve unità

CIVITAVECCHIA – «La situazione nella cooperativa Manutencoop Facility Management è la solita storia che troviamo in altr aziende: tagli sul personale». Ne sono convinte le rsa dell’Ugl Anna Solari e Debora Di Giacomoantonio, all’indomani dei problemi sorti nella cooperativa che si occupa dell’appalto di pulizie, sanificazione ed ausiliariato ospedaliero presso gli ospedali di Civitavecchia e Bracciano e della manifestazione di protesta sotto la Asl di qualche giorno fa. «Molti di noi – hanno spiegato le due lavoratrici – sono già a tre o quattro ore ed hanno quindi uno stipendio davvero calmierato; allora cosa si vuole tagliare ancora? Anzi, noi vorremmo anche aumentale le ore a questa fascia di lavoratori, anche se la proposta può essere oggi solo una chimera. Come Ugl, siccome le altre sigle sindacali non ci vogliono allo stesso tavolo di trattativa, abbiamo voluto intraprendere una strada da soli. Per il momento siamo gli unici ad avere una bozza che speriamo diventi un accordo, dove si specifica che gli stipendi bassi di cui abbiamo parlato non verranno toccati, ma siamo tassativamente contrari anche ai trasferimenti per il personale a tempo pieno».
Le rsa dell’Ugl auspicano quindi «una unitarietà di tutte le sigle sindacali, ma se questo nostro messaggio non sarà ascoltato – hanno aggiunto – andremo per la nostra strada. Mandiamo anche un altro messaggio ad azienda e sigle sindacali: è arrivato il momento delle elezioni della rsu».

ULTIME NEWS