Pubblicato il

Parte lo screening anche della cervice uterina

Parte lo screening anche della cervice uterina

CIVITAVECCHIA – Continua a puntare molto sulla prevenzione e sulla diagnosi precoce la Asl RmF. E lo dimostra attivando anche l’ultimo dei programmi di screening oncologico, quello finora mancante e riguardante il cancro del collo dell’utero. Dalla prossima settimana, infatti, partiranno le lettere di invito alla popolazione ‘‘bersaglio’’, dando così il via a questa nuova azione di prevenzione, che si unisce allo screening mammografico (con la RmF che ha la più alta adesione nella Regione Lazio) e quello al colonretto.

«Con lo screening della cervice uterina – ha commentato soddisfatto il direttore generale della Asl RmF Giuseppe Quintavalle – andiamo a completare l’offerta di prevenzione oncologica nella nostra azienda». In tutta la Asl sono otto, al momento, i consultori coinvolti nell’iniziativa e si stima di procedere all’invio di 1000/1300 chiamate al mese, con la presa in carico completa della donna, fino all’esame diagnostico e all’eventuale intervento chirurgico nel caso di screening positivo.

«Contiamo di avere un primo importante risultato – ha aggiunto Quintavalle – nel 2016, con dati su cui poi lavorare». Soprattutto nella prima fase sarà fondamentale la collaborazione con medici di medicina generale, ginecologi e consultori.

ULTIME NEWS