Pubblicato il

«Un affare per pochi, un danno per molti»

«Un affare per pochi, un danno per molti»

A due giorni dalla consultazione cittadina le associazioni si schierano contro Piazza Grande. L’assessore Marco Pierini invece: «Invitiamo i cittadini a partecipare»

LADISPOLI – Solo due giorni al voto dei cittadini del quartiere Cerreto sul progetto integrato della società Piazza Grande srl e mai prima così tanti riflettori puntati sull’ex campo sportivo.Dopo la scesa in campo del parroco a difesa del progetto, sono entrate nel merito le associazioni della città per gridare

«Il Comune – scrivono le associazioni – esprime la propria versione sulla cosiddetta “opera” e chiederà ai pochi cittadini ammessi alle urne: ‘‘siete favorevoli al nostro progetto oppure volete che rimanga tutto come prima?’’

A noi sembra più una “minaccia”, è come chiedere se si preferisce una bistecca o un pugno in faccia.. ma perché non si chiede ai cittadini se gradiscono altre alternative, altre destinazioni al posto della piccola piazza (che potrebbe essere tranquillamente più grande), del quasi inutile parcheggio, delle palazzine che saranno costruite e del mega supermercato stile Eurospin del Faro? E cosa ne sarà della tranquillità di un quartiere residenziale?».

«Il Comune – continuano le associazioni – mette in evidenza la bontà del progetto, dice che non ci sarebbero alternative e che l’area sarebbe costata al Comune ben 4 milioni di euro. Quante falsità e scorretta comunicazione, sicuramente di parte. Sappiamo tutti che la società che propone questo progetto, la cui presidente è sorella di un noto consigliere comunale, ha pagato l’intera area poche centinaia di mila euro, cifra sicuramente alla portata di un Comune di 43.000 abitanti»

Le associazioni invitano quindi i cittadini a votare contro «il progetto oggetto di consultazione, solo in questo modo gli amministratori saranno costretti a ripensare il loro atteggiamento verso il quartiere e la città: vogliamo la Piazza e la vogliamo veramente grande e non soffocata da automobili e cemento, ce lo chiede la Natura e ce lo chiedono i nostri figli».

Nonostante gli attacchi, l’amministrazione torna a ribadire la bontà del proprio progetto.

«Invitiamo i cittadini – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Marco Pierini – a partecipare alla consultazione che l’amministrazione ha indetto per conoscere il parere della popolazione su questo importante progetto di riassetto urbanistico e dei servizi nel quartiere Campo sportivo. In questi giorni abbiamo assistito a sterili polemiche sulla sentenza di usucapione del terreno in quanto si tratta di una questione tra privati, tra la famiglia Marescotti e la US Ladispoli».

ULTIME NEWS