Pubblicato il

«Riapre lo sportello antiviolenza»

Dopo le polemiche, le rassicurazioni delle amministrazioni comunali di Ladispoli e Cerveteri

Dopo le polemiche, le rassicurazioni delle amministrazioni comunali di Ladispoli e Cerveteri

CERVETERI – Dopo le polemiche nate lo scorso settembre e successivamente la scorsa settimana in merito alla chiusura dello sportelo antiviolenza presso la Casa della Salute di Ladispoli e Cerveteri, il 26 novembre il comitato istituzionale del Distretto sociale RM F2, che coordina i servizi sociali dei due Comuni di Cerveteri e di Ladispoli ha approvato il finanziamento per la riapertura dello Sportello contro la violenza sulle donne.

«Non può mai essere la mancanza di risorse – hanno dichiarato in una nota congiunta i Sindaci Alessio Pascucci e Crescenzo Paliotta di Cerveteri e Ladispoli – a fermare dei servizi fondamentali erogati sul nostro territorio e dei progetti veramente validi come Donne in Cerchio».

Anche la ASL RM F ha fatto sapere che sta avviando le procedure per contribuire al finanziamento del progetto.

«Esserci per dare ascolto e assistenza alle donne vittime di violenza è di fondamentale importanza per non farle sentire sole e per trovare con loro delle soluzioni che senza aiuto sono difficili da superare” – ha affermato Francesca Cennerilli, assessore alle Politiche sociali di Cerveteri.

“Con i fondi stanziati dai Comuni con i finanziamenti del Piano di Zona facciamo ogni giorno il massimo possibile per rispondere alle richieste di assistenza dei cittadini – ha aggiunto Roberto Ussia, assessore alle Politiche sociali del Comune di Ladispoli – ma dobbiamo ringraziare anche tutti i volontari e gli operatori che sono quotidianamente in prima linea e che rendono ciò possibile».

ULTIME NEWS