Pubblicato il

Privilege: l'impegno del comitato portuale

Privilege: l'impegno del comitato portuale

CIVITAVECCHIA – Che fine ha fatto la vertenza Privilege Yard? A che punto è il lavoro della curatrice fallimentare? C’è qualche interesse concreto sul cantiere per la realizzazione di mega yacht nella zona nord del porto, in fallimento da circa sei mesi?
Il silenzio di questi mesi non ha aiutato a fare chiarezza sulla vicenda e sul futuro dell’area.
Gli ex lavoratori, il mese scorso, sono tornati a far sentire la propria voce, chiedendo di non spegnere l’attenzione sulla vicenda, complice anche la scadenza degli ammortizzatori sociali.
Il comitato portuale, nel corso dell’ultima seduta, si sarebbe impegnato nel momento in cui ci sarà un nuovo concessionario, a chiedere allo stesso di dare priorità agli ex lavoratori nella fase delle prime assunzioni.
Con il gruppo di ex operai che, venerdì pomeriggio, ha avuto anche un colloquio con il commissario straordinario dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti. Ma ancora nulla di certo, si sta lavorando e si starebbero vagliando delle offerte.
Anche perché l’obiettivo rimane quello indicato nel corso del vertice di fine giugno tra Authority, Comune e curatore fallimentare, ossia quello di riavviare comunque il cantiere, nel segno dello sviluppo e dell’occupazione, rilanciando l’area anche attraverso un progetto che possa avere una valenza nazionale od internazionale.

ULTIME NEWS