Pubblicato il

Vandali e degrado: un weekend da dimenticare

Vandali e degrado: un weekend da dimenticare

CIVITAVECCHIA – Vandali in azione, nella notte tra sabato e domenica, a corso Marconi. Le opere esposte e gli addobbi natalizi realizzati da privati cittadini e commercianti sono stati danneggiati. Ignoti si sono scagliati in modo particolare contro l’albero di Natale realizzato con materiale riciclato e bottiglie di plastica, installato a sottoportici del Consolato. “Purtroppo non tutti hanno voglia di vivere in una città civile – ha commentato l’assessore Enzo D’Antò – mentre ci sono tanti cittadini che si adoperano per rendere la propria città più bella, ce ne sono altrettanti che incuranti di quello che li circonda e degli sforzi dei propri concittadini, regalano degrado e amarezza. La mia solidarietà e disponibilità a chi ora dovrà rimediare all’operato di questi deficenti”.

Poco distante, al Ghetto, la movida ha lasciato il segno anche questo finesettimana. A nulla è valso l’appello, di qualche settimana fa, dei commercianti della zona che ieri mattina, nel momento di aprire le proprie attività, si sono trovati di fronte ad un quadro desolante. Uno di questi si lascia andare ad una critica sui social network: “Ci scusiamo ma per colpa dell’assoluta mancanza di controlli anche questa domenica abbiamo dovuto aprire più tardi e stiamo seriamente pensando di chiudere – scrive – sabato notte altra devastazione, rissa infinita, gomme bucate, dalle 22 si sentivano spaccare bottiglie; io devo chiudere il venerdì e sabato sera perchè c’è pericolo e non ci sono controlli; io devo pagare per pulire il sabato, domenica e lunedì mattina per tutto quello che viene lasciato in giro anche sui muri del mio negozio che sono di mia proprietà”.   

ULTIME NEWS