Pubblicato il

Consulta, c’è l’accordo Pd-M5S

L’assemblea dei deputati M5S si è espressa a favore del sì alla nuova terna per i tre giudici della Consulta. I grillini in Aula hanno votato dunque per Franco Modugno, Augusto Barbera e Giulio Prosperetti alla Corte Costituzionale. Ad avanzare la nuova terna era stato il Pd, che l’ha proposta al M5S. A quanto si apprende, l’assemblea dei deputati M5S ha comunque registrato posizioni piuttosto distanti. Sono stati 46 i sì, 16 i no e due gli astenuti. Nonostante fossero stati i 5 Stelle a chiedere al Pd di depennare il nome di Francesco Paolo Sisto (Fi) per tornare a ragionare, diversi deputati hanno apertamente espresso la loro perplessità sul nome di Augusto Barbera, inviso a molti e finito sotto attacco del blog di Beppe Grillo nelle settimane scorse. Stesse perplessità sarebbero emerse in diversi senatori M5S, anche se, viene riferito, anche a Palazzo Madama starebbe prevalendo la linea del sì alla nuova terna.  «Annullare ogni impegno e missione per votazione decisiva» è quanto si legge nell’sms che il Pd ha inviato ai parlamentari dem prima del voto delle 19.
Forza Italia non ha partecipato. La decisione, a quanto si apprende da fonti azzurre, è stata presa al termine di una riunione dei vertici forzisti dopo un dibattito interno. Ieri, intanto, in Aula c’è stato uno scontro tra Matteo Renzi e il presidente dei deputati di Fi, Renato Brunetta. «Forza Italia non parteciperà alla elezione dei giudici costituzionali visto l’atteggiamento di netta chiusura da parte della maggioranza e del presidente Renzi nei confronti di una forza, il centrodestra unito, che è maggioritaria nel Paese nei sondaggi, e che alle ultime elezioni politiche ha perso, si fa per dire, per 134mila voti» ha detto Brunetta parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio. «Renzi ha preferito su tre giudici costituzionali di eleggerne, di volerne due di maggioranza e il terzo di opposizione e affidare il ruolo dell’opposizione al Movimento 5 Stelle. Se ne assume tutte le responsabilità del caso – ha aggiunto l’azzurro – e questo la dice lunga anche sul tipo di opposizione del Movimento 5 Stelle». (Adnkronos)

ULTIME NEWS