Pubblicato il

«Una sproporzione tra l’inadempienza della dirigenza e la sanzione»

«Una sproporzione tra l’inadempienza della dirigenza e la sanzione»

Il professor Luciano Pranzetti interviene sulla chiusura del centro anziani

S. MARINELLA – Sta diventando il caso del giorno, la decisione presa dall’amministrazione comunale, di chiudere il centro anziani di Parco Saffi per questioni amministrative. Il regolamento comunale infatti dice espressamente che se non si rinnova il consiglio direttivo nei tempi previsti, il Circolo deve essere chiuso. Sulla vicenda, avevano già espresso le loro considerazioni, il segretario cittadino del Pd Aldo Carletti e il sindaco Bacheca. Oggi, intende dire la sua, una delle figure più espressive della letteratura cittadina, vale a dire il professor Luciano Pranzetti. «Io non voglio entrare in questo argomento a scopo politico – dice il professore – e nemmeno sulle responsabilità del Sindaco, del funzionario comunale o del gestore del Circolo Over 60 perché, attenendomi ad una dichiarazione del Sindaco Bacheca, credo che sia necessario cogliere, in tutta questa vicenda, una stranezza, un peccato originale diciamo, annidato in quella labirintica dimensione che è la burocrazia e la intima essenza dei regolamenti». «Io ho fatto parte – continua Pranzetti – con funzione di dirigente, di associazioni debitamente registrate con sigilli notarili e accreditate presso gli enti locali. Se ne conclude, infatti, una sproporzione tra l’inadempienza formale della dirigenza Over 60 e la sanzione applicata». «L’esperienza – conclude il professor Pranzetti – ci dice che le norme debbono essere al servizio dell’uomo e non viceversa, perché, nella fattispecie della struttura di Via Saffi, il danno che ne vien fuori è tanto più amaro in quanto a risentirne sono delle persone per lo più anziane».

ULTIME NEWS