Pubblicato il

Agraria Tarquinia: "Fare Verde non faccia politica"

Agraria Tarquinia: "Fare Verde non faccia politica"

TARQUINIA – Un accertamento circa eventuali irregolarità nel taglio dei pini. Sarebbe questa la motivazione del sequestro effettuato nei giorni scorsi dalla Guardia Forestale. A dare spiegazioni è l’amministrazione dell’Università Agraria di Tarquinia, dopo che Fare Verde aveva espresso preoccupazione in merito. Una nota stizzita, quella del presidente Alberto Blasi & Co. che invitano l’associazione ‘‘Fare Verde’’ a non fare politica. «La pineta – si legge in una nota dell’ente – è frequentata da gruppi di boy-scout, cacciatori e raccoglitori di funghi e tartufi. Il fortissimo vento, che ha colpito Tarquinia tra il 5 e 6 marzo 2015, ha provocato la caduta di diversi pini, rendendone altri pericolosi per la pubblica incolumità dei fruitori della pineta, tanto da autorizzare un taglio delle piante individuate come tali. Il sequestro posto in atto dal Corpo Forestale dello Stato è finalizzato ad accertare eventuali irregolarità nel taglio dei pini abbattuti o pericolosi. Sorprende, però, la preoccupazione di “Fare Verde” per questioni politiche, anche perché da un’associazione ambientalista ci si aspetterebbe che si occupi solo ed esclusivamente di temi ambientali».

ULTIME NEWS