Pubblicato il

Consiglio, Bianchi chiede di vietare i botti di capodanno

Consiglio, Bianchi chiede di vietare i botti di capodanno

Convocata l’assise per oggi alle 10

S. MARINELLA – È in programma questa mattina alle 10, nella sala Flaminia Odescalchi, l’ultimo consiglio comunale del 2015. Il consigliere comunale di minoranza Andrea Bianchi presenterà una richiesta al primo cittadino di emettere una ordinanza urgente che vieti ai residenti e ospiti presenti in città domani, di utilizzare fuochi artificiali e materiale esplodente in generale nella notte di S. Silvestro. «La richiesta che farò al sindaco – dice Bianchi – è finalizzata ad evitare i consueti traumi di cui sono vittime gli animali e le persone, per le conseguenze degli spari di mortaretti, bombe carta e petardi. Queste deflagrazioni che hanno lunga durata e che si protrarranno per tutta la giornata del 31, costringeranno i proprietari degli animali da affezione a tenere i loro amici a quattro zampe in casa e nonostante ciò, rischierebbero comunque traumi gravi. A cosa serve fare i botti di Capodanno se non a generare vittime e feriti a iosa? Perché continuare con questo stillicidio ben sapendo che la vita è più importante che accendere micce o far scoppiare bombe carta? Dobbiamo crescere tutti sotto questo aspetto e soprattutto rispettare le esigenze degli altri». Il consigliere spiega che gli sono giunte richieste da più parti di avanzare al sindaco la richiesta di una ordinanza in tal senso. «Senza dimenticare che meno di tre giorni fa il sindaco di Ladispoli ha firmato una ordinanza che vieta i botti a Capodanno – conclude Bianchi – mentre in Italia sono ottocento i Comuni che hanno approvato una delibera simile. Noi non siamo secondi a nessuno in tema di rispetto per gli animali e quindi mi aspetto una risposta positiva dal Sindaco e dalla sua maggioranza». Tra gli argomenti all’ordine del giorno del consiglio di oggi, ci sono il riconoscimento della legittimità di alcuni debiti fuori bilancio quali quelli relativi ad alcune sentenze del Tar e a quelli conseguenti l’alluvione dell’ottobre di quest’anno, il piano di ricognizione, alienazione e valorizzazione del patrimonio comunale, l’atto di indirizzo sul contenimento dei costi del personale della Santa Marinella Servizi e sulle linee guida per il reperimento di nuove figure professionali. (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS