Pubblicato il

Strade colabrodo: gli uffici controllino»

Strade colabrodo: gli uffici controllino»

Il consigliere Emanuele Cagiola: «Qualcosa non va nella dirigenza dei Lavori pubblici»

LADISPOLI – Usa toni forti il consigliere Emanuele Cagiola per parlare della situazione delle strade a Ladispoli. Intervenuto in una trasmissione radio locale, non ha usato mezze parole per dichiarare la propria insoddisfazione dello stato delle strade del comune, spesso denunciato anche dai cittadini stessi perchè piene di buche e spesso con zone di asfalto saltato.

«Il Comune di Ladispoli – spiega il consigliere Cagiola – spende almeno 10mila euro al mese, se non di più, per la manutenzione delle strade. Ma non è il Comune che deve controllare che i lavori vengano fatti bene, ma gli uffici preposti. Io ho 40 anni e da almeno 20 anni, da quello che ricordo io, lo stato delle strade è lo stesso. Ergo, se da 20 anni la dirigenza dei lavori pubblici è la stessa, vuol dire che qualcosa non ha e non sta funzionando. La politica, dal mio punto di vista, deve parlare chiaro e dire se qualcosa non va. E’ una responsabilità verso i cittadini». «Io ritengo – conclude – che gli uffici abbiano il dovere di controllare i lavori delle ditte affinchè durino nel tempo e l’asfalto non salti dopo poco tempo. Se un’azienda non lavora bene, i Lavori pubblici devono richiamare la ditta ad adempiere ai propri doveri. E’ un gesto di umiltà ammettere di aver sbagliato».

ULTIME NEWS