Pubblicato il

A rischio la stagione estiva

A rischio la stagione estiva

Sigilli delle Fiamme gialle per abusivismo ad oltre metà delle strutture turistiche in via Roma. Negli anni attività illecite senza controllo che rischiano di compromettere il turismo sul litorale

LADISPOLI – Oltre la metà delle attività turistiche su via Roma, strada che porta alle porte del monumento naturale di Torre Flavia, è sotto sequestro. A partire dalla fine di agosto, a stagione estiva non ancora terminata, la Guardia di Finanza ha iniziato a porre i sigilli a campeggi, aree di sosta e chioschi.

Una situazione che mette in ginocchio l’attività turistica della città in vista della prossima estate. È infatti molto difficile che si riesca a giungere ad una sanatoria della situazione di qui a pochi mesi. Ci sono però molte questioni aperte in merito a quanto accaduto. La Guardia di Finanza infatti ha proceduto a seguito delle evidenti irregolarità nella gestione dei terreni. Queste irregolarità spaziano dalla mancanza di permessi per svolgere le attività rinvenute dalla Finanza, all’assenza di garanzie igienico-sanitarie di alcuni campeggi, alla realizzazione di manufatti fatiscenti e camuffati come le baracche costruite intorno alle roulotte utilizzate come bungalow. In molti, a Ladispoli, si chiedono come le autorità comunali non fossero a conoscenza di questa illegalità diffusa e soprattutto da quanto tempo non vengono svolti controlli, il tutto a pochi metri da una delle zone naturalistiche di maggior pregio.

D’altro canto, è alquanto anomala la disinvoltura con cui i gestori ‘‘pizzicati’’ continuavano nella loro attività. Intervistando alcuni di questi, emerge come tanti di loro hanno tentato negli anni operazioni di ‘‘regolarizzazione’’ della loro posizione. Per alcuni, queste pratiche sono rimaste in sospeso mentre per altri, come ha dichiarato la Guardia di Finanza, le pratiche erano state rigettate e nonostante ciò si proseguiva nell’illegalità.

Proprio in questo vuoto, tra il controllo e la prosecuzione dell’attività illecita potrebbero concentrarsi le attività investigative delle prossime settimane.

ULTIME NEWS