Pubblicato il

Incendio all’ufficio protocollo: indagato un ladispolano

Incendio all’ufficio protocollo: indagato un ladispolano

Ora sarebbe noto l’identikit del responsabile: si tratta di un 41enne

LADISPOLI – C’è una persona iscritta nel registro degli indagati per l’incendio che il 26 ottobre scorso distrusse l’ufficio protocollo del Comune di Ladispoli. Secondo gli elementi fino ad ora raccolti, le indagini porterebbero alla conclusione che l’autore del gesto sarebbe un ladispolano di 41 anni.

Dalle indagini emergerebbe che il gesto non è legato un atto vandalico fine a se stesso, ma addirittura si tratterebbe di un atto intimidatorio legato a rapporti politici tra l’attuale indagato ed alcuni amministratori.

Il sindaco più volte, anche in occasione dell’incendio dell’automobile del delegato Stefano Fierli, era tornato a ribadire che non ci sono pressioni sull’amministrazione. “Assicuriamo tutti che il nostro lavoro continua senza pressioni o timori. Coloro che riescono a speculare anche su questi episodi dovrebbero riflettere sulla gravità delle loro parole” ha dichiarato il primo cittadino.

Ma questa indagine potrebbe invece dimostrare il contrario, ovvero che sono in corso pressioni da parte di persone nei confronti degli amministratori, fatto che troverebbe conferma in altri episodi non noti alle cronache, ma che vanno nella stessa direzione. Il nome dell’indagato circolava tra gli amministratori già durante le operazioni dello spegnimento dell’incendio.

ULTIME NEWS