Pubblicato il

Centro anziani: si vota il 31 gennaio

Centro anziani: si vota il 31 gennaio

Il Comune di Santa Marinella va avanti per la sua strada, nonostante le contestazioni di alcuni. Una volta eletto il direttivo, la struttura tornerà ad essere operativa

SANTA MARINELLA – Nonostante le tante polemiche sorte negli ultimi giorni sulla vicenda della chiusura del centro anziani di parco Saffi a causa delle mancate elezioni del nuovo consiglio direttivo, l’amministrazione comunale guarda avanti e decide di fare di testa sua, senza ascoltare le contestazioni che giungono da più parti che reputano illegali le pratiche per il rinnovo della cariche dirigenziali dell’associazione ‘‘Over 60’’ che gestisce la struttura, in quanto non è possibile attuare il regolamento comunale del centro anziani, per un’associazione che è di carattere privato.

In sintesi, secondo chi polemizza, il Comune non può essere parte attiva in un’attività prettamente interna all’associazione ‘‘Over 60’’ che ha avuto dall’amministrazione il mandato di curare il centro polivalente di parco Saffi.

«Quella struttura, fatta con soldi regionali, doveva essere adibita a centro polivalente ed assegnata attraverso un bando pubblico, invece è considerata un circolo di promozione sociale gestito da un’associazione privata – ricorda ancora Pasquale Vurchio, socio del Centro Anziani Comunale – per cui, mi domando come può un funzionario comunale procedere alla supervisione delle elezioni del nuovo direttivo della ‘‘Over 60’’ che è un’associazione privata e quindi non sottoposta al controllo di un ente locale? Ritengo illegittimo anche il fatto che la responsabile comunale del servizio abbia pubblicato un atto in cui avvisi che sono aperte le pratiche per il rinnovo del centro anziani comunale di parco Saffi il cui presidente del seggio sarà un dipendente del Comune».

Nell’avviso pubblico inserito nel sito ufficiale del Comune si riporta che le operazioni di votazione e scrutinio delle schede in programma il 31 gennaio, a cui potranno partecipare tutti gli iscritti alla struttura (oltre 80 soci), sarà sotto l’egida del Comune che, una volta ufficializzati i nomi di coloro che faranno parte del comitato di gestione, renderanno operativo il centro anziani.

Gi.Ba.

ULTIME NEWS