Pubblicato il

«È emergenza sociale»

«È emergenza sociale»

Le associazioni denunciano gravi situazioni di povertà Centinaia le famiglie che ogni mese chiedono aiuto

LADISPOLI – Per le associazioni che sul territorio si occupano di sociale, a Ladispoli si sta vivendo una vera e propria emergenza.

Molte sono infatti le famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese e si trovano ogni giorno davanti ad una scelta: mangiare o pagare le bollette.

Così le associazioni sul campo, come Humanitas o Animo onlus, con il progetto Nessuno si salva da solo, si trovano ogni mese a fornire ai nuclei famigliari cibo o vestiario. Ma negli ultimi tempi sono aumentate le persone che disperate chiedono alle associazioni di aiutarle nel pagare le utenze.

Al momento, inoltre, sono temporaneamente sospesi i due progetti di assistenza sociale, in attesa di rinnovo.

Ma l‘assessore Roberto Ussia rassicura «i due progetti sono scaduti il 30 di dicembre e entro 20 giorni verranno riattivati. Sono purtroppo i tempi burocratici, ma nessuno ha intenzione di sospendere l’assistenza». E sugli spazi concessi alle due associazioni, l’assessore rassicura «sebbene sia stato fatto il bando per la gestione dell’auditorium, stiamo lavorando per una soluzione concreta e definitiva affinchè si possa proseguire con questi progetti».

ULTIME NEWS