Pubblicato il

"Un'intimidazione politica"

"Un'intimidazione politica"

Sul blog del M5S di Beppe Grillo l'intervento del sindaco Antonio Cozzolino e del deputato Marta Grande sulla vicenda di Civitavecchia e la diffida dell'opposizione che ha portato il primo cittadino a chiederne la sospensione. La stessa parlamentare però, in UN'INTERVISTA su Mecenate Tv, prende le distanze dal Sindaco: siamo sotto attacco, attenzione alla terminologia ed alla comunicazione troppo forte

CIVITAVECCHIA – “Come di consueto, la macchina del fango dei nostri avversari politici cavalca battaglie di mistificazione ignorando la semplice realtà dei fatti. A Civitavecchiaabbiamo segnalato un’azione di interferenza su un bando pubblico da parte di alcuni consiglieri, sarà il Prefetto Gabrielli, in base a quanto previsto dalla legge, a decidere se e quale azione intraprendere”.

Così il sindaco di Civitavecchia, Antonio Cozzolino, e la deputata Marta Grande, “a proposito – si legge nel blog del M5S di Beppe Grillo – delle lettere di diffida emesse dai consiglieri comunali col fine di bloccare l’appalto sulla valorizzazione del patrimonio immobiliare. A Civitavecchia è successa una cosa molto semplice e che dovrebbe succedere sempre in Italia: la Giunta Comunale ha redatto un piano di prevenzione della corruzione ed il Segretario Generale lo fa rispettare in maniera pedissequa. Si chiama cultura della legalità – hanno spiegato Cozzolino e Grande – cosa di cui questo paese avrebbe un enorme bisogno. L’ingerenza dell’organo politico nell’attività gestionale amministrativa è alla base del sistema di Mafia Capitale: sono fatti di una gravità inaudita sui quali non si può sorvolare e bene ha fatto il Segretario Generale, nel rispetto dei suoi doveri, ad avvisare prontamente il Prefetto. L’atto dei consiglieri di opposizione è una intimidazione politica verso una commissione giudicatrice a gara in corso. Non parliamo di una bravata o di un atto di opposizione politica – hanno concluso – è un atto che viola, almeno, i più ovvi principi di moralità, correttezza e civiltà politica: un atto che questo paese e Civitavecchia non possono permettersi”.

Ma lo stesso parlamentare, poi, sembra contraddirsi. In un’intervista su Mecenate Tv di questa mattina, infatti, Marta Grande invita il sindaco a porre attenzione sulla terminolgia da utilizzare, salvo poi fare riferimento insieme a lui nell’intervento sul blog ad una “intimidazione politica”.

“In un momento di pre campagna elettorale – ha spiegato nell’intervista – bisogna stare attenti nell’uso della terminologia soprattutto da parte del movimento Cinque Stelle, perché è evidente che siamo sotto attacco. Sicuramente la comunicazione è stata un po’ troppo forte. Ma è anche vero che c’è una evidente strumentalizzazione delle parole del Sindaco”.

ULTIME NEWS