Pubblicato il

Banca Etruria, duro il Codacons

CIVITAVECCHIA – «Il Codacons Civitavecchia dice no ad esponenti politici che si improvvisano promotori dei risparmiatori». Questo è il commento dell’Associazione a seguito dei fatti avvenuti martedì, davanti alla sede di Banca Etruria: «Il Codacons era stato invitato con preghiera di portare alcuni associati risparmiatori – spiegano – che hanno aderito al ricorso Codacons, da un personaggio locale che asseriva di aver contattato una Tv nazionale per tenere alta l’attenzione sulla problematica. Alla vista dei cartelli con su la scritta ‘‘siamo tutti luigino’’ con addirittura i poster della persona deceduta i risparmiatori  presenti, per rispetto al defunto e alla sua famiglia,  si sono rifiutati di intervenire davanti alle telecamere». Sembra che in seguito la dottoressa Sabrina De Paolis sia stata ingiuriata e che stia preparando una denuncia dell’accaduto. «La sede locale – concludono – si dissocia completamente da iniziative messe in atto da locali esponenti politici che tentano di strumentalizzare l’attività e la fatica delle associazioni dei consumatori».

ULTIME NEWS