Pubblicato il

Sei gravidanze eterologhe avviate a Bologna: una viene da ovocita congelato 10 anni fa

Sei gravidanze, di cui una ottenuta con un ovocita congelato da 10 anni, il primo caso al mondo per la fecondazione eterologa. E tutte grazie a donazioni volontarie e gratuite, con 6 donatrici donne e 4 uomini ‘‘arruolati’’ in questi mesi dal Policlinico di Sant’Orsola a Bologna. Il 57,5% delle coppie in attesa del trattamento proviene da fuori regione. Sono i risultati ottenuti per la fecondazione eterologa dal Centro di procreazione medicalmente assistita bolognese diretto da Eleonora Porcu. «Il nostro Centro – ha spiegato il direttore generale Mario Cavalli – è un punto di riferimento nazionale, come testimonia l’alto afflusso di coppie da fuori regione. La qualità della ricerca e dell’assistenza si sposano alla scelta di realizzare percorsi di fecondazione eterologa con donatori volontari e gratuiti, una disponibilità che ci vogliamo impegnare a far crescere, anche con l’attivazione della Biobanca regionale dei gameti al Sant’Orsola». «La dimensione della gratuità è per noi fondamentale – ha commentato Porcu – e si affianca a risultati scientifici di grande rilievo, come la prima gravidanza al mondo da fecondazione eterologa che abbiamo ottenuto con ovociti congelati da oltre 10 anni. La disponibilità delle donne e degli uomini a donare qualcosa di così prezioso è un fatto di grande significato che va comunque incentivato». (Adnkronos)

ULTIME NEWS