Pubblicato il

La famiglia doveva imbarcarsi sulla nave a Civitavecchia

La famiglia doveva imbarcarsi sulla nave a Civitavecchia

È ricoverata al Gemelli di Roma la mamma 40enne coinvolta nell’incidente avvenuto sull’Aurelia mercoledì pomeriggio. Il bimbo morto è stato trasferito al Verano. Ieri altro incidente: ferito un 54enne

MONTALTO – È stata trasferita all’ospedale Gemelli di Roma la donna quarantenne, di orgini algerine, ma residente a Siena, rimasta coinvolta nel tragico incidente mercoledì pomeriggio sull’Aurelia, all’altezza del chilometro 105,100, in direzione Roma. La donna, seppure in gravi condizioni a causa di un trauma cranico e di un grave impatto al petto, non sarebbe in pericolo di vita; mentre il suo piccolo bambino, di appena due anni, è morto sul colpo dopo essere stato scaraventato fuori dall’auto. Mamma e figlio stavano viaggiando a bordo di una Peugeot 206, quando, in prosimità della curva, la donna ha perso il controllo del mezzo, urtando contro il guard rail per poi finire rovinosamente fuori strada. Al vaglio della Polizia stradale le cause dell’incidente che potrebbero essere ricondotte al manto stradale scivoloso, per via della pioggia che in quel momento si è abbattuta sul litorale. Ad assistere alla tragica scena, il compagno della donna che viaggiava su un’altra auto, dietro la Puegeot. La famiglia si sarebbe dovuta imbarcare a Civitavecchia per fare rientro nel paese d’origine, ma il destino ha distrutto per sempre quel progetto. Sotto choc l’uomo che ha ricostruito quegli istanti che gli hanno portato via per sempre il figlio.

Il bimbo, su disposizione della magistratura, è stato trasferito a Roma, presso il cimitero del Verano.

Intanto, ieri pomeriggio, si è verificato un altro incidente sull’Aurelia, all’altezza del chilometro 87, a Tarquinia. Un uomo di 54 anni, marocchino ma residente a Corchiano, è rimasto ferito. L’uomo viaggiava a bordo di un furgone, quando, per cause in corso di accertamento, si è scontrato con un altro mezzo pesante, finendo fuori strada.

Sul posto la Polizia stradale per il rilievi del caso e i medici del 118, che hanno trasportato l’uomo all’ospedale Belcolle di Viterbo a bordo dell’eliambulanza Pegaso 33. Il 54enne sarebbe stato trasferito in gravi condizioni, con codice rosso. (a.r.)

ULTIME NEWS