Pubblicato il

Allarme a Termini. L'uomo col fucile giocattolo: "Ho mostrato il biglietto, nessuno mi ha fermato"

ANAGNI – “Nessuno mi ha fermato, per entrare ai treni devi mostrare il biglietto, io sono passato lì, ho mostrato il biglietto, il fucile l’avevo in mano”. E’ il racconto a ‘SkyTg24’ del pizzaiolo di 44 anni, che ieri girando con un fucile giocattolo ha fatto scattare l’allarme a Termini. Ieri, al militare libero dal servizio che lo aveva controllato a bordo di un treno, il 44enne aveva detto di avere il fucile giocattolo come regalo per il figlio. L’uomo, nel frattempo, era salito su un treno per Anagni, dove è stato notato dal capotreno:un militare libero dal servizioche si trovava a bordo del convoglio lo ha controllato verificando subito che l’arma, con il tappo rosso, era solo un giocattolo. L’uomo era poi sceso dal treno, prendendo un autobus verso Fiuggi. Solo più tardi il militare libero dal servizio ha saputo che, nel frattempo, a Termini era scattato l’allarme e ha quindi avvisato i colleghi.

“Se fossi stato un vero terrorista ne avrei combinate di cotte e di crude”, ha aggiunto. “Quando ho visto quello che era successo mi è venuto da ridere”, ha aggiunto. Quanto all’evacuazione della stazione Termini, il 44enne ha detto: “Io non mi sono accorto di nulla perché ero sul treno”. L’uomo, che è stato poi rintracciato ad Anagni nel frusinate, ha spiegato: “Il fucile me lo ha regalato un amico per mio figlio”.

Rintracciato questa mattina dai carabinieri a casa della madre, è stato portato in caserma dove è stato ascoltato anche in presenza di un avvocato. Sul suo conto sarà inviata un’informativa alla procura che valuterà se sussistono le condizioni per l’ipotesi di reato di procurato allarme. L’allarme, in serata, era stato lanciato da una donna che aveva segnalato la presenza di un uomo armato: scattate le ricerche, la stazione Termini era stata evacuata.(Adnkronos)

ULTIME NEWS