Pubblicato il

‘‘Monello mare’’, incidente probatorio su otto minori

‘‘Monello mare’’, incidente probatorio su otto minori

Il dottor Tofi non ha intenzione di riaprire la struttura

S. MARINELLA – Il 14 maggio dello scorso anno, gli agenti della questura di Roma posero sotto sequestro la casa famiglia Monello Mare e messo agli arresti domiciliari il titolare della struttura, il dottor Fabio Tofi, con l’accusa di violenza sessuale aggravata, lesioni e maltrattamenti. Un provvedimento pesante, scaturito al termine di otto mesi di indagini e che ha portato all’emissione da parte del gip della Procura di Civitavecchia di cinque misure cautelari. Nel corso dei mesi successivi comunque, al dottor Tofi sono stati revocati gli arresti domiciliari e riconsegnate le chiavi della casa famiglia di via Raffaello. Il medico è in attesa di novità, mentre nei giorni dell’8, del 15 e del 22 gennaio si è tenuto l’incidente probatorio con l’audizione di otto minori. Le sedute sono state poi sospese per un problema familiare dell’avvocato Dionisi, legale del dottor Tofi, che si è detto soddisfatto dell’esito dell’incidente probatorio. Il professionista comunque non ha alcuna intenzione di riaprire la struttura perché, secondo lui, gli operatori non vengono tutelati.

ULTIME NEWS