Pubblicato il

Agrarie e Comuni collinari uniti

Agrarie e Comuni collinari uniti

Ieri si è svolto il primo incontro fra i sindaci Augusto Battilocchio e  Luigi Landi con i due presidenti Antonio Pasquini e Marco Sant’Urbano. Non più confini fra Tolfa e Allumiere ma progetti condivisi per lo sviluppo del territorio con l’incubatore comprensoriale

ALLUMIERE – «Non più limiti e confini fra Tolfa e Allumiere ma progetti condivisi per lo sviluppo del territorio e la creazione di posti di lavoro per i giovani del territorio attraverso lo sviluppo dell’agricoltura e del potenziamento del mondo rurale». Ad esprimersi così i presidenti delle Università Agrarie di Allumiere e Tolfa (rispettivamente Antonio Pasquini e Marco Santurbano) e i due sindaci collinari Augusto Battilocchio e Luigi Landi al termine del primo step di un cammino che va verso la messa in opera di un importante progetto unitario, quello cioè di creare un ‘‘incubatore comprensoriale’’, ossia una struttura all’interno della quale ci sono più attività: si andrà dalal produzione, alla trasformazione e alla vendita di prodotti quali miele, marmellate, tartufo, olio, canapa, grano ecc.

Ieri pomeriggio i 4 rappresentanti istituzionale e le giunte congiunte di tutti e due i Comuni e dei due Enti collinari si sono incontrate nel primo di tanti incontri che serviranno per preparare ilprogetto nel priù breve tempo possibile, visto che la Regione Lazio sta per far uscire il Piano di Sviluppo Regionale e quindi ci saranno bandi per finanziamenti a favore del mondo agricolo. Le due Agrarie sono pronte a mettere a disposizione i terreni come già stanno facendo nei due territori comunali di competenza: fra tutti basta ricordare la produzione di canapa, il vigneto e la produzione di zafferano. Battilocchio, Landi, Pasquini e Santurbano sono molto fiduciosi in questo progetto unitario e promettono di fare di tutto per ottenere i finanziamenti e dar modo ai giovani di realizzarsi attraverso l’agricoltura. (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS