Pubblicato il

Confeuro si estende a giovani e consumatori

Confeuro si estende a giovani e consumatori

Lo annuncia il presidente Rocco Tiso: "non possiamo occuparci solo degli agricoli"

Roma – «Da questo momento in poi, noi riteniamo che la Confeuro non si può occupare solo ed esclusivamente del mondo agricolo. E quindi abbiamo deciso di confrontarci con i consumatori, con i giovani, con le massaie. E abbiamo concluso che ‘Nessuno tocchi le radici’ è un movimento trasversale che guarda all’agricoltura, ai giovani, alla scuola, al mercato, all’Europa, ai pensionati. E’ una Confeuro che si ridisegna, si ridetermina». Così Rocco Tiso, presidente di Confeuro, sindacato agricolo che ha organizzato a Roma la sua Conferenza nazionale, intervistato da Labitalia. 
«Non faremo più -rimarca Tiso- assemblee di soli allevatori e agricoltori. Tutte le assemblee di Confeuro saranno a porte aperte. Noi vogliamo parlare con i cittadini e vogliamo non insegnare qualcosa ma apprendere dai cittadini». E al centro dell’attività del ‘mondo Confeuro’ ci sono le nuove generazioni, presenti alla Conferenza nazionale. «I giovani sono al centro della nostra attività -ricorda ancora Tiso- e anche lo scopo per il quale ancora portiamo avanti la nostra attività. Se non avessimo molti giovani interessati a seguire la nostra attività…».
«La Confeuro -conclude- non è solo l’organizzazione degli agricoltori e dei piccoli agricoltori, è diversa. Noi parliamo ai giovani, alle ragazze, alle donne che fanno la spesa. E chiediamo a chi governa che al centro dell’agenda politica devono esserci proprio i giovani, il lavoro, l’agricoltura. Questi devono essere i tre punti chiave».

ULTIME NEWS