Pubblicato il

Ussia: "Una vera e propria macelleria sociale"

Ussia: "Una vera e propria macelleria sociale"

Ladispoli. Contro i tagli sbotta l’assessore. Intanto il M5S scende oggi in piazza a Ladispoli per aiutare le famiglie in difficoltà

LADISPOLI – «Sono incazzato». Non usa mezze parole l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Ladispoli Roberto Ussia, che aveva riconsegnato le sue deleghe nelle mani del sindaco Paliotta il quale, però, gli ha chiesto di rimanere e tenere la sua delega, soddisfatto del lavoro sin qui svolto. L’assessore è intervenuto ieri mattina su Centromareradio, lanciando con forza il tema dell’emergenza sociale, affrontato in questi giorni anche da molti giornali locali. I tagli che discendono dal Governo centrale e dalla Regione Lazio comporteranno una riduzione da 500.000 a 100.000 euro per quanto riguarda le RSA. «Abbiamo dovuto far fronte a questo ammanco con fondi comunali creando un danno al bilancio», ha spiegato l’assessore Ussia. Per l’assessore quello che sta avvenendo ora nel settore è una vera e propria «macelleria sociale». Sul tema del sociale a Ladispoli nei prossimi giorni si terrà un incontro pubblico al quale sono invitate le associazioni di settore. Intanto, dopo gli allarmi degli ultimi giorni lanciati dalle associazioni di volontariato che operano sul territorio, il Movimento Cinque Stelle di Ladispoli ha deciso di scendere in campo per aiutare chi ha bisogno. Per questo oggi sarà in piazza Rossellini per sostenere la preziosa attività dell’associazione Humanitas. Dalle 9 alle 13 sarà possibile effettuare una donazione a favore del progetto di sostegno alle tante famiglie di Ladispoli in difficoltà. «Anche un piccolo contributo può essere importante – dichiara il M5S nei suoi slogan – nessuno deve rimanere indietro». «Grazie infinite per essere vicini a chi sta attraversando un momento tanto difficile, dove la povertà ha raggiunto numeri sconvolgenti – ringrazia la responsabile di Humanitas Ida Rossi sui social – Sono tante le famiglie con bambini e anziani che stanno sopravvivendo con poco o niente. Un piccolo gesto di solidarietà sarà per loro un grande aiuto».

ULTIME NEWS