Pubblicato il

"Così Lady Asl pagava Simeoni"

G.S., ex assessore del comune di Civitavecchia, ha confermato di avere ricevuto 600 mila euro da Anna Iannuzzi, nota come Lady Asl, e di averli divisi con il suo ex capo Giorgio Simeoni, attuale deputato del Pdl, quando questi era assessore alla Formazione e vice-presidente della Regione Lazio. S. all’epoca era il capo segreteria dello stesso Simeoni. L’ammissione è stata fatta nel corso di uno dei processi scaturiti dall’inchiesta sulla malasanità nel Lazio che vede imputato, tra gli altri, l’esponente politico. S. ha affermato di aver ricevuto il danaro da Lady Asl per la conferma di Cosimo Speziale a direttore generale della Asl RmB. L’ex segretario di Simeoni ha inoltre aggiunto di aver conosciuto la Iannuzzi nel 2001 e di averla a sua volta presentata a Simeoni. Da quel momento – ha aggiunto S. – sarebbe iniziato un rapporto di scambio di favori in cambio di dazioni di denaro. Tra l’altro l’ex segretario dell’assessore al Personale ha dichiarato di aver ricevuto da Lady Asl dapprima cinquemila euro mensili (nel 2002) e poi diecimila euro mensili (2004) affinché fossero girati a Simeoni. Cifre che i due avrebbero spartito, secondo quanto affermato da S., nella misura di un quarto a lui e tre quarti all’assessore.

ULTIME NEWS