Pubblicato il

Il M5S attacca l’amministrazione sulla differenziata

Il M5S attacca l’amministrazione sulla differenziata

LADISPOLI – Continua il botta e risposta tra amminsitrazione comunale di Ladispoli e Movimento Cinque Stelle in merito alla raccolta differenziata cittadina. Dopo il comunicato stampa della scorsa settimana firmato amministrazione Paliotta, in cui si chiedeva al movimento 5 stelle di “assistere per imparare evitando di commentare, considerato che dove loro governano non sono nemmeno riusciti a cominciare la raccolta differenziata», ad intervenire sono i pentastellati. «Che ci siano problemi nella raccolta dei rifiuti a Ladispoli – dichiara il M5S – lo dice non solo il M5S ma tutta l’opposizione e persino parte della maggioranza. Noi che siamo fuori dal consiglio comunale ci chiediamo dove fossero queste persone quando si definivano i criteri per il bando di gara e poi lo si approvava, dormivano?». «Questo appalto – continua il M5S- presenta livelli di follia assoluta laddove prevede non solo che i ricavi della vendita dei materiali raccolti (carta, plastica ecc…) vadano alla ditta che ha vinto l’appalto ma che addirittura, se si superano certe percentuali di raccolta, la ditta avrà un aumento del compenso da parte dell’amministrazione (circa 200.000 euro in 4 anni), e ai cittadini che effettuano correttamente la raccolta cosa si concede? Assolutamente niente, neanche la consegna delle buste per la raccolta dell’umido, sacchetti peraltro regolarmente pagati dai contribuenti».

ULTIME NEWS