Pubblicato il

Craba: in tanti per l'ultimo saluto

Craba: in tanti per l'ultimo saluto

La minoranza: "Assenza ingiustificata dell'amministrazione"

CIVITAVECCHIA – Politici, rappresentanti delle Forze dell’ordine, dipendenti comunali, ma anche tantissimi cittadini hanno voluto dare l’ultimo saluto a Diego Craba, persona molto conosciuta e particolarmente apprezzata, non solo a Civitavecchia. Gli amici più cari e semplici conoscenti, ieri pomeriggio in cattedrale, si sono uniti al dolore della famiglia dell’ex consigliere ed assessore.

Critiche all’amministrazione comunale sono giunte dai consiglieri di minoranza. “Alcuni di noi – hanno spiegato – si sono ritrovati tra i tanti che hanno voluto porgere l’estremo saluto al compianto Diego Craba. Tra i banchi della Cattedrale anche molti amministratori del passato: sindaci, assessori e consiglieri di ogni appartenenza politica che hanno voluto rendere omaggio all’uomo ma anche allo stimato ex collega. Diego Craba infatti è stato per molti anni Consigliere Comunale sia nella sua Allumiere che nella nostra Città, dove ha anche ricoperto il ruolo di Assessore nella giunta Barbaranelli e nella giunta Carluccio. Ai funerali, tuttavia, non si è degnato di partecipare nessuno dei rappresentanti dell’attuale giunta – hanno sottolineato – nessuno dei Consiglieri di maggioranza e soprattutto, cosa che ha indignato molti dei presenti, l’Amministrazione Cozzolino non ha nemmeno dato disposizione per far partecipare alla cerimonia funebre il gonfalone della città listato a lutto. Una consuetudine tradita che ci ha lasciati sconcertati. Purtroppo siamo ormai abituati alle quotidiane esternazioni piene di disprezzo per chi non appartiene alla stessa parte politica di chi oggi si trova a governare il Comune, abbiamo toccato con mano quanto livore si riversa sull’operato di chi li ha preceduti. Mai però avremmo potuto pensare – hanno concluso i consiglieri – che l’opera di cancellazione della memoria, l’oblio che tutto deve avvolgere in una unica nebbia indistinta, arrivasse alla cinica indifferenza anche di fronte all’ultimo saluto di una persona perbene, stimata e benvoluta come Diego”.

ULTIME NEWS